Rogerio: "Contento della fiducia del mister, ma devo continuare a lavorare"

17.04.2019 18:26 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Contro il Parma il Sassuolo ha fatto di tutto, ma i tre punti non sono arrivati: “L'importante è che la squadra ci sia stata, c'era tanta voglia di fare il risultato, siamo sicuri che se continuiamo a fare questo tipo di prestazioni il risultato arriverà, dobbiamo dare continuità a quello che stiamo facendo”, spiega Rogerio in conferenza stampa.

Il prossimo passo è la partita contro l'Udinese: “Sicuramente l'Udinese in queste ultime partite sta facendo punti e prestazioni all'altezza, noi dobbiamo andare lì e fare il nostro gioco, è una partita importante per entrambe le squadre, dobbiamo fare del nostro meglio. Basterebbe non perdere? Noi vogliamo sempre vincere, dobbiamo continuare a fare le prestazioni delle ultime partite senza guardare la classifica, se fai bene i risultati arrivano”.

I neroverdi sono ripartiti dopo la beffa di Bologna: “E' tutto l'anno che alcune partite girano male, ma siamo stati lì a lavorare per correggere quello che sbagliavamo, e sapevamo che prima o poi, continuando a fare prestazioni all'altezza, i punti sarebbero arrivati”.

Nel giro di poco più di un anno, Rogerio si è ritagliato un posto da titolare nel Sassuolo: “Sono contento, sinceramente non mi aspettavo di fare così tante partite all'inizio della mia carriera, so che i giovani, soprattutto in Italia, fanno fatica a giocare. Sapevo di dover lavorare, Iachini mi ha dato fiducia, e De Zerbi anche, sono contento, devo solo ringraziare questi due mister che mi hanno aperto la porta, devo stare coi piedi per terra, so che devo fare tanto ancora”.

4-3-3 o 3-5-2? “Per me non cambia, sono abituato a entrambi i sistemi di gioco. Io sono un terzino di spinta, mi piace più attaccare, ma so che è molto importante la fase difensiva e cerco di migliorare ogni giorno, chiedo al mister cosa fare, il modulo non è importante, mi piacciono entrambi”.

La fase difensiva è il punto debole del Sassuolo: “Abbiamo preso tanti gol, ma non con continuità, ne abbiamo presi tanti in alcune partite, dobbiamo migliorare, e penso che lo stiamo facendo e nelle ultime partite si è visto, ma possiamo migliorare ancora”.

C'è ancora in ballo la parte sinistra della classifica: “Noi non parliamo di classifica, sapevamo dall'inizio che riuscendo a dare continuità alle prestazioni, la classifica non sarebbe stata un problema. Ora che stiamo facendo qualcosina in più, i punti stanno arrivando. Abbiamo raccolto meno in alcune sfide, però non dobbiamo piangerci addosso, dobbiamo continuare a fare il nostro”.

**riproduzione riservata