Magnanelli: "Vittoria importante, ma dobbiamo ancora crescere tanto"

05.04.2019 10:29 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

“E' un successo che ci voleva per tanti motivi, per la classifica, l'umore, il periodo – le parole di capitan Magnanelli al termine del match col Chievo - Sapevamo che sarebbe stata una partita importante e siamo riusciti a vincerla, non senza difficoltà, abbiamo subito anche un po' il Chievo, siamo stati bravi a capitalizzare il più possibile e a portare a casa un risultato che in questo momento è molto importante”.

Consigli ci ha messo una pezza nei momenti di difficoltà: “Andrea ci ha protetti in un momento in cui se loro avessero pareggiato segnando l'1-1 sarebbe diventato più complicato, invece poi siamo andati noi sul 2-0 e la partita è andata nei binari che volevamo. Dobbiamo secondo me migliorare in tantissime cose, se vogliamo continuare a crescere senza perdere partite alla fine, se i nostri giovani vogliano continuare a farlo, se i più “vecchi” vogliono continuare a divertirsi stando ad alti livelli, perchè non sono personalmente soddisfatto degli ultimi minuti, perchè la partita va congelata, invece abbiamo dato loro la possibilità di fare uno o due gol. Se vogliamo crescere bisogna capire l'importanza di quei momenti. Sento parlare di squadra giovane ed è vero, ma i nostri giovani hanno 60-70 partite in serie A, sono giovani forti e di grande prospettiva, quindi giovani sì, ma fino a un certo punto, perchè poi in campo l'età conta e non conta. Credo che abbiano capito un po' la lezione. Anche una partita che sul 4-0 sembra finita può insegnare qualcosa”.

Una vittoria importante per il gruppo: “Avevamo raccolto meno di quello che avevamo prodotto in campo e questo può far abbassare un po' l'umore, i risultati di ieri potevano destabilizzarci e invece abbiamo guardato solo a noi e fatto quello che dovevamo fare. Non cambia assolutamente niente per perchè fino a due ora fa eravamo quasi spacciati e risucchiati e ora siamo undicesimi. Dobbiamo fare più punti possibili, potevamo fare meglio, averne qualcuno in più, ma è anche vero che abbiamo 35 punti e mancano otto partite, la speranza è quella di chiudere nel migliore dei modi”.

**riproduzione riservata