LIVE: presentazione di Defrel e Romagna

04.09.2019 15:40 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Gregoire Defrel e Filippo Romagna sono i nuovi rinforzi del Sassuolo. A breve la loro presentazione al Mapei Football Center alla presenza dell'ad neroverde Giovanni Carnevali. A breve le parole dei protagonisti live. Stay tuned!

Giovanni Carnevali: "E' stata una grandissima soddisfazione riavere Greg, che avevamo già scelto da tempo, c'era molta concorrenza ed è arrivato qui per merito suo, è stata una sua decisione, per noi è motivo di vanto, vuol dire che abbiamo lasciato un buon ricordo e sa cosa possiamo dare. Filippo Romagna era già un nostro obiettivo quando era nella primavera della Juve, poi abbiamo preso Cassata e non potevamo fare il doppio investimento. Continua il progetto dei giovani, lo ringrazio,entra a far parte di un gruppo competitivo. Voto al mercato? A giugno c'eravamo posti degli obiettivi sia in entrata che in uscita e siamo riusciti a raggiungerli tutti, direi che possiamo darci tutti un bell'8, dallo scouting, al mister, a Giovanni Rossi, è stato un lavoro di squadra".

Defrel: "Potevo scegliere tra Sassuolo e Samp, lì l'anno scorso sono stato bene. Ma qui ho passato due anni fantastici, poi ho guardato la squadra, ho parlato col mister e ho scelto col cuore di tornare qua. Il Mapei Football Center è bellissimo, non me lo aspettavo così bello, la squadra è migliorata, piena di giocatori forti, motivo in più per tornare. Europa League? Sarebbe bellissimo, intanto pensiamo a far bene quest'anno, per me siamo forti, ora lavoriamo e vediamo dove possiamo arrivare. Dove giocherò? Siamo molti forti davanti, più siamo, meglio è, il mister mi vede come uno che possa fare più ruoli, esterno, seconda punta, dietro gli attaccanti. Io come seconda punta mi trovo molto bene, ma non è un problema giocare altrove".

Romagna: "E' qualche anno che io e il Sassuolo ci inseguiamo, ora finalmente è arrivato il momento, anche nel gennaio scorso le società si erano sentite ma poi la trattativa non è andata in porto, ora ho la fortuna di essere qui. Io e il mio procuratore abbiamo parlato e ritenuto il Sassuolo la scelta migliore per me, per crescere ed esprimere le mie qualità. Obiettivi? La mia filosofia è pensare partita dopo partita, poi vedremo dopo saremo. Conosco da parecchio Locatelli e poi ho parlato con diversi ragazzi in passato e tutti mi hanno parlato molto bene della società, dello staff. Sono molto contento degli anni a Cagliari, magari non ho avuto tante occasioni di giocare, ho sfruttato tutti gli allenamenti per crescere, per cui non lo vedo come un passo falso. La Nazionale? Ho fatto tutte le giovanili e due stage con la nazionale maggiore, che rimane un sogno, al momento il primo obiettivo è fare bene qui".