LIVE: De Zerbi pre Sassuolo-Spal

21.09.2019 10:55 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Dopo la batosta dell'Olimpico, il Sassuolo riparte dalla Spal. A breve live le parole di mister De Zerbi alla vigilia del match. Stay tuned!

"Non voglio un Sassuolo che si porti in campo la sconfitta di domenica a livello mentale, fino a un certo punto, non voglio che siamo condizionati nel gioco e nella voglia di proporre, ma qualcosa va portato perchè abbiamo passato una settimana brutta, un po' di rabbia, sofferenza e pensieri sulla sconfitta ce li siamo fatti. Si lavora sempre, cambia lo stato d'animo, quando l'esame della domenica non va bene, essendo una squadra composta da brave persone, si soffre tutti, io per primo. Ci mettiamo sul banco degli imputati in maniera positiva, per non commettere più gli stessi errori. Tutti hanno le proprie le responsabilità. Io cerco di vedere la partita nel modo più lucido possibile, abbiamo fatto tante cose negative ma anche qualcuna positiva, se miglioriamo le prime, allora possiamo diventare una squadra forte".

Sulla Spal: "La Spal è organizzata, esperta, solida, che ha lo stesso blocco di giocatori da qualche anni. E' sempre in partita, è una squadra concreta. Con che modulo la affronteremo? Più o meno come sempre, cercando di creare tanto e subire poco".

Sulla condizione: "Marlon, Bourabia e Djuricic non sono a disposizione, Magnanelli rientra e partirà dalla panchina. Non terrò conto dell'impegno infrasettimanale, almeno domani, cerchiamo di prendere una partita alla volta, poi vedremo come ne usciremo e decideremo per la prossima, ci sono tanti giocatori forti che possono giocare".

Su Berardi: "Non è un inizio inaspettato, le prestazioni c'erano già l'anno scorso, quest'anno è più lucido, più fortunato, e gioca più vicino alla porta. Il gol è sempre stato nelle sue caratteristiche. E' avvantaggiato dalla presenza di Caputo. Lui deve continuare a lavorare per la squadra, con e senza palla, ha qualità infinite e deve usarle tutte, tra queste c'è anche quella di lavorare per la squadra e lo fa. Lui e Caputo possano fare meglio, essere più bravi nella lettura di certe situazioni in pressione, senza farsi saltare facilmente, ma questo verrà col tempo".

Su Toljan: "Mi fa piacere abbia fatto bene a Roma, perchè è un giocatore forte, aveva solo bisogno di tempo per adattarsi, anche in allenamente sta facendo bene, ha un carattere diverso rispetto a Muldur, che è entrato subito in maniera forte rispetto a Toljan".