LIVE: De Zerbi pre Parma-Sassuolo

24.11.2018 13:55 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 180 volte

Dopo la sosta, il Sassuolo riparte dalla trasferta del Tardini contro il Parma. A breve le parole di De Zerbi alla vigilia del lunch match. Stay tuned!

"Incognite della ripresa? No, stiamo bene, a parte Adjapong, che non tornerà prima della prossima sosta, e Sernicola, stiamo tutti bene. La partita ha un alto tasso di difficoltà perchè la classifica dice che il Parma è la vera sorpresa del campionato, è una squadra forte che negli ultimi anni ha fatto qualcosa di straordinario dalla C alla A. Il ds e l'allenatore sono miei amici e a tutta la società vanno fatti i complimenti, hanno inserito giocatori forti e di valore, Gervinho, Inglese, Grassi, Biabiany, Sepe...E' una squadra che ha vinto meritatamente quando ha vinto e quando non lo ha fatto spesso avrebbe meritato qualcosa in più. Bravo il ds a fare la squadra e l'allenatore ad amalgamarla".

Sulla supremazia regionale in Emilia: "Ci teniamo a vincere tutte le partite, al di là di questo. Siamo due squadre diverse, io stravedo per la mia, poi è chiaro che l'avversario va studiato tenendo però sempre bene in mente il nostro valore".

Su Sensi in Nazionale: "Io avevo detto prima della partita e dopo le convocazioni che Sensi doveva essere da stimolo per tutti, perchè abbiamo altri giocatori che possono essere protagonisti nella loro Nazionale, si tratta solo di avere autostima e di lavorare come ha fatto lui, che non ha giocato sempre ma ha sempre dimostrato impegno e professionalità e questo ripaga sempre".

Sul Sassuolo: "Bourabia ha ripreso, i ragazzi stanno salendo tutti di condizione, poi alcuni si sono allenati con continuità con me e altri un po' meno, vedremo di non sbagliare l'undici iniziale. Da qui a gennaio non ci saranno più soste ed è meglio, perchè la sosta a noi porta stress, al contrario del normale, stare fermi non ci piace. Avremo anche la Coppa Italia a cui tengo come il campionato".

Sui giudizi negativi su Berardi in Nazionale: "Ha fatto un primo tempo straordinario in Nazionale, meritava il gol. Per me è in un momento di forma straordinaria e sono contentissimo di quello che sta facendo, è fondamentale per noi. E' normale che il gol sia importante per un attaccante, ma non deve essere solo quello a condizionare il giudizio. Credo che sia abbastanza maturo da non farsi influenzare da quello che dicono gli altri".

Sul lavoro nella sosta: "Abbiamo lavorato su tutto, per aumentare le occasioni a favore e diminuire quelle a sfavore, ma stiamo già crescendo su questo".

**riproduzione riservata