LIVE: De Zerbi pre Lecce-Sassuolo

02.11.2019 13:05 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Dopo la sconfitta con la Fiorentina, il Sassuolo va in trasferta sul campo del Lecce. A breve le parole di De Zerbi alla vigilia del match. Stay tuned!

"Dobbiamo fare i conti con problemi fisici ulteriori nuovi, Caputo non parte con noi, ha fatto di tutto per stringere i denti ma non riesce, Magnanelli viene in panchina ma non è utilizzabile, ha un problema al quadricipite, in più ci sono gli esclusi delle altre partite. Bourabia va in Primavera per mettere minutaggio, visto che è rientrato in gruppo giovedì".

Sull'avversario: "Il Lecce è una squadra coraggiosa, che gioca, che parte da dietro, ha un'identità ben chiara che parte dalla Serie C. Ho giocato su quel campo col Foggia, è un campo caldo. Noi dobbiamo andare con la voglia di giocare del primo tempo con la Fiorentina, abbiamo concesso solo il palo di Boateng, e non essere quelli rinunciatari e passivi del secondo tempo. Non siamo nella nostra migliore condizione ma si può fare molto meglio rispetto alla ripresa, possiamo essere almeno quelli del primo tempo. Poi quando rientreranno tutti ritroveremo le nostre giocate, quello che ci ha contraddistinto anche quest'anno. Sicuramente la classifica un po' in campo ce la portiamo, la squadra è composta di bravi ragazzi, ma poi bisogna avere certezze e convinzioni proprie per prendersi il risultato, se no siamo quelli del secondo tempo in cui Boga, Berardi e Caputo giocano a 70 metri dalla porta, Djuricic esce dalla partita..."

Sul modulo: "Non so se cambierà, di sicuro ci sono assenze pesanti ma abbiamo la forza per fare risultato anche domani, poi avere la squadra al completo è meglio che averla decimata come adesso, è oggettivo, ma non la userò mai come scusa".

Sulla situazione del Sassuolo: "Credo che il problema sia l'aver alternato prestazioni molto diverse. Non abbiamo trovato la quadra come continuità mentale partita dopo partita, è questo che pesa, non tanto i gol subiti. Non dobbiamo perdere l'identità nel fare la partita".

Su Locatelli: "Domani gioca titolare, è stato messo da parte perchè non lo vedevo brillante e fisicamente non mi dava le garanzie di poter giocare ai livelli a cui deve giocare sempre. Ero in dubbio se usare lui con la Fiorentina e Magnanelli a Lecce, succederà il contrario. Locatelli se sta bene è un titolare di questa squadra, altrimenti ce ne sono altri".

Senza Caputo spazio per Raspadori? "Domani gioca Defrel, purtroppo con Caputo e Defrel è difficile trovare spazio, è un giocatore forte, che è sempre nei miei pensieri, ma si gioca in undici. Adesso sta giocando poco Traorè perchè Djuricic sta facendo bene, ma non è che lui sia meno importante".

Sui gol presi: "Con le statistiche si leggono solo dati, ma poi bisogna analizzare le cose. Con la Fiorentina non abbiamo concesso tanto, fino al secondo gol che nasce da un errore di Duncan, non avevamo rischiato niente. Ci vogliono l'attenzione e la voglia di non prenderlo il gol. E davanti dobbiamo essere più cinici, il problema sta nel non fare il 2-0 o il 3-0 perchè questa squadra fa fatica a difendere l'1-0 e non voglio neanche che lo faccia, se poi ci costringono a stare in braccio a Consigli lo facciamo, ma non deve essere una scelta nostra".

**riproduzione riservata