LIVE: De Zerbi pre Bologna-Sassuolo

30.03.2019 13:55 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Dopo la sosta, il Sassuolo riparte dal Bologna in un derby che vale tantissimo per entrambe le squadre. A breve le parole di Roberto Di Zerbi alla vigilia del match. Stay tuned!

Tre partite in otto giorni, come si affrontano  e come sta il Sassuolo: "Berardi e Magnanelli stanno bene, giocano tutti e due. La settimana è stata particolare perchè Duncan, Demiral, Bourabia e Sensi si sono aggiunti alla fine, va tenuto conto di chi ha viaggiato tanto, Duncan, e di chi ha giocato di più o di meno in Nazionale. Le scelte si fanno per la partita di domani e poi per quella col Chievo".

Sull'andamento del Sassuolo: "Nel girone di ritorno abbiamo fatto malissimo con Empoli e Sampdoria, nelle altre abbiamo fatto meglio che all'andata, se poi valutiamo i risultati abbiamo fatto peggio perchè abbiamo raccolto meno. E' chiaro che Empoli e Sampdoria sono due incidenti che non ci dovevano essere e danno fastidio a tutti, ma noi ripartiamo da Bologna per andare a fare la partita".

Sui Nazionali: "Ne abbiamo una decina, le convocazioni dipendono dalle prestazioni che si fanno nel club, questa è casa loro, se fai bene qui poi puoi indossare anche un'altra maglia. Sensi ha fatto un gran campionato ma deve finire alla grande aumentando un po' il volume, così Locatelli, ma anche Duncan e altri. Hanno portato entusiasmo, sì, ma oltre a questo è un orgoglio per tutti, vedere Sensi giocare con quella personalità, facendo gol, è motivo di orgoglio per squadra, società, allenatore e staff. Per me ci possono andare anche altri in Nazionali, aumentando il livello delle prestazioni e mettendo in fila qualche risultato".

Sul Bologna: "E' una partita bella da giocare, c'è lo stadio pieno, per tutti il Sassuolo deve perdere perchè il Bologna sta andando alla grande, il Sassuolo è fuori dai giochi salvezza...è una di quelle partite che fa perdere il sonno a chi le deve preparare e a chi le deve giocare. Dobbiamo andare là carichi per portare a casa il risultato, l'atteggiamento non è quello visto contro la Sampdoria. Il Bologna è in salute, ha giocatori di qualità alta, a gennaio si sono rinforzati, il nuovo allenatore ha trasformato la squadra, noi rispettiamo l'avversario ma dobbiamo fare la nostra partita, avere uno stadio contro non ti deve mettere paura ma ti deve dare carica".

Sulla settimana del Sassuolo: "Era da tanto che non vedevo la squadra così concentrata, soprattutto da quando sono tornati i nazionali, la prima settimana eravamo più giù di morale e abbiamo fatto più partitelle perchè eravamo in pochi".

Sulla formazione: "Ho qualche dubbio dietro e a centrocampo ancora".

Sulle individualità del Bologna: "Palacio si eleva sugli altri, ma anche Sansone, Soriano, Pulgar...spostano. La classifica non rispecchia il valore che hanno, non meritano quella posizione sulla carta e neanche come piazza".

**riproduzione riservata