Iachini: "Tocca a noi far girare la ruota"

25.02.2018 17:59 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 269 volte

“Come si commenta questo risultato? Dicendo che oggi eravamo partiti anche bene, contenendo la Lazio, poi ci sono stati due episodi determinanti che hanno indirizzati la gara, il tiro deviato di Milinkovic Savic e il rigore – le parole di Iachini nella sala stampa del Mapei Stadium - Nel frattempo avevamo anche avuto l'occasione di accorciare le distanze con Babacar a porta vuota e non l'abbiamo fatto. Nel secondo tempo c'è stata l'inferiorità numerica e questo ha chiuso i conti. La Lazio di solito tira trenta volte in porta, oggi lo ha fatto meno, ma nonostante questo non è servito”.

I prossimi impegni dei neroverdi sono contro Chievo e Spal, due match fondamentali in chiave salvezza, anche alla luce dei risultati di oggi: “Noi dobbiamo guardare a noi, se facciamo prestazioni come quelle contro Genoa, Cagliari, Torino, Bologna e con più concretezza si portano a casa punti, per farlo bisogna mettere la palla dentro. Abbiamo dimostrato di poter far punti anche contro squadre importanti. Nel primo blocco di partite abbiamo concretizzato e preso dieci punti, poi non ci siamo più riusciti e questo ha portato a questa classifica. Dobbiamo lavorare. Oggi stavo sostituendo Berardi prima del rosso ma non ho fatto in tempo, e poi ho tolto Politano per non rischiarlo visto che col Chievo mancherà Domenico. Non ci sta girando bene ma dobbiamo far girare noi la ruota”.

Sull'espulsione di Berardi: “Il fallo è avvenuto in un contrasto di gioco, non ci ho visto cattiveria sinceramente, Berardi nelle ultime settimane è sempre stato uno dei migliori in campo, oggi ha avuto una giornata storta, ma può capitare a qualunque giocatore”.

** riproduzione riservata