Iachini è il tecnico, ma lo scenario potrebbe cambiare

Circolano tanti nomi, attenzione a Fabio Grosso
11.05.2018 10:57 di Redazione Tuttosassuolocalcio Twitter:  articolo letto 295 volte

Il contratto dice scadenza giugno 2019.  Un pezzo di carta che non ferma le voci intorno alla panchina di Giuseppe Iachini. L’allenatore marchigiano ha svolto un grande lavoro, mantenendo la promessa fatta al patron Squinzi.  Se realmente cambierà il direttore sportivo, a questo punto il Sassuolo potrebbe decidere di interrompere consensualmente il rapporto con Iachini aprendo un nuovo corso. E’ sotto contratto anche Cristian

Diesse e tecnico devono lavorare a stretto contatto, deve esserci feeling e comunione di intenti. Un nuovo dirigente apre le porte a timoniere diverso da Iachini.

Chi farà il mercato, sceglierà il mister.  Le prossime settimane saranno decisive da questo punto di vista.  In pole position c’è Federico Cherubini della Juve, altro profilo è quello di Carlo Osti ora alla Sampdoria. Il ritorno di Bonato? Può succedere, ma pure no.

Iachini ora è l’allenatore del Sassuolo si è guadagnato la riconferma con la salvezza e ha un accordo che scade a giugno 2019.  Ad oggi è lui l’allenatore. Sullo sfondo ci sono le figure di De Zerbi, Prandelli (nome sciritto da Tsc nel maggio 2017) e soprattutto Fabio Grosso. Attenzione a quest’ultimo nome, è il candidato numero uno nell’ipotesi in cui i Sassuolo salutasse davvero Iachini.