Iachini: "Avevo fatto una promessa a Squinzi..."

06.05.2018 20:45 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 837 volte

Il Sassuolo è salvo con due giornate d'anticipo: “Un'impresa? Non lo so – risponde Iachini in sala stampa dopo la vittoria con la Samp - quando sono arrivato eravamo terzultimi con delle cose da mettere a posto, dovevamo ritrovare organizzazione e mentalità, che servono per affrontare un campionato difficile come questo. Ho iniziato bene, poi abbiamo perso punti e infine abbiamo dovuto fare tanti punti consecutivi per dare lo strappo alla classifica. Ma soprattutto la soddisfazione è doppia perchè molti giovani sono cresciuti e hanno dato una grande mano. Ringrazio tutti i ragazzi, dai giovani ai più vecchi, che magari non hanno giocato ma hanno dato una grande mano anche stando dietro le quinte. Faccio l'allenatore e sono chiamato a fare delle scelte, alcuni hanno tirato la carretta più di altri, la freschezza fisica e mentale servono, le scelte sono state dovute a questo, non al fatto che qualcuno avesse fatto meno bene. Tutti sono determinanti. Magnanelli oggi ha rifiatato e ha giocato Sensi, tutto qua”.

Sul percorso sulla panchina del Sassuolo: “Quando le stagioni partono in una certa maniera, è difficile raddrizzarle, subentra la paura, la testa può fare la differenza. In più il Sassuolo doveva recuperare giocatori come Missiroli e Magnanelli che venivano da un grosso infortunio. Poi abbiamo perso Goldaniga e Lirola, che erano fondamentali per la linea a quattro e allora abbiamo cambiato modulo, ma mantenendo gli stessi concetti e ottenendo otto risultati utili consecutivi. C'è grande soddisfazione per questa salvezza”.

Sui nomi che circolano per il post Iachini: “Fastidio? Io faccio il mio lavoro, l'ho sempre fatto, a fine anno io e la società parleremo, io mi son trovato bene e sono felice di aver fatto quello che dovevo col mio staff e con tutti i collaboratori, dai magazzinieri, allo staff medico. Vedremo quello che verrà”.

Iachini chiude con un ringraziamento: “Grazie ai tifosi della Samp per l'accoglienza, nello stesso tempo sono contento di aver dato a questa società la possibilità di restare in Serie A, l'avevo promesso al Patron Squinzi, avevo tolto la Serie A al Sassuolo proprio con la Samp ma oggi l'abbiamo confermata, promessa mantenuta e sono felice di averlo fatto, da uomo e da allenatore”.

**riproduzione riservata