De Zerbi: "Voglio che i ragazzi si divertano"

27.09.2018 21:17 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 399 volte

"Stiamo raccogliendo quello che abbiamo meritato in queste sei partite - dice De Zerbi a Sky dopo la vittoria sulla Spal - Non vuol dire che questo sia la normalità, per questo non voglio pressioni, voglio che i ragazzi giochino liberi di testa e si divertano, ho la fortuna di allenare tanti talenti e devono divertirsi".

Sul turnover: "Devo fare i complimenti alla società che ha allestito una squadra di giocatori di altissima qualità, quindi posso cambiare, non solo perchè domenica c'è il Milan, ma anche perchè la partita di oggi richiedeva giocatori con le caratteristiche di Boga e Djuricic. Oggi è entrato Matri e ha segnato ed è la ciliegina sulla torta perchè è un ragazzo straordinario, che si è sempre allenato col sorriso e non ha mai giocato, e probabilmente quello che ha fatto lui nel calcio non lo hanno fatto gli altri suoi compagni, se entra con questo spirito, vuol dire che come spirito di gruppo ci siamo. Io credo che la tattica, la tecnica, la strategia di gara, la qualità dei giocatori siano importanti, ma prima vengono il gruppo e il rispetto, i ragazzi si stanno integrando bene, stanno bene insieme".

Sulla classifica: "Se la guardano per avere entusiasmo e voglia di spingere, allora voglio che i ragazzi la guardino ogni sera prima di andare a dormire, se invece ci deve portare presunzione e scarsa motivazione, allora no".

Su Djuricic: "Non mi sono arrabbiato per il gol sbagliato, ma perchè deve lasciare il fumo e trovare l'arrosto, in quell'azione c'è tutto Djuricic".

Il Sassuolo potrebbe diventare l'Atalanta: "Dire a un bresciano che il Sassuolo potrebbe diventare l'Atalanta...- scherza De Zerbi, che poi si fa serio - L'Atalanta è diventata un modello per tutti. Noi siamo giovani, dobbiamo crescere, abbiamo un'età media bassa, questo vuol dire entusiasmo da un lato, ma poca esperienza dall'altro, e questa te la conquisti andando avanti e anche sbagliando".