De Zerbi: "Questa vittoria vale doppio"

18.12.2019 23:10 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Dopo tre pareggi, il Sassuolo ritrova la vittoria: "In un campo difficilissimo - dice De Zerbi - io conosco bene il Brescia di Corini, è una squadra difficilissima da affrontare, è organizzata, sa difendere e ripartire, questa vittoria vale doppio. Questa era una partita da preparare col cervello, perchè venivamo da una gara in uno stadio con settantamila persone e un calo inconscio era possibile. Faccio i complimenti ai miei ragazzi, ma non ce n'è il tempo perchè domenica c'è un altra battaglia".

Sulla serata vissuta a Brescia: "In curva ci sono tanti amici miei, sono nato vicino alla stadio, questa passione me l'ha trasmessa mio padre e non posso togliermela di dosso, ho visto le partite del Brescia dai 7-8 anni. Sono contento per il coro, pareggia quello a sfavore che prendo sempre dall'Atalanta", scherza il mister.

Su Locatelli: "Sta diventando un giocatore completo, purtroppo di livello assoluto, dico purtroppo perchè prima o poi ce lo portano via, sta collezionando una partita migliore dell'altra, non solo dal punto di vista tecnico-tattico, ma anche come spessore, presenza, ha solo ventuno anni. Giocare a due per lui è perfetto, ha quantità e qualità e fa giocare meglio tutti quelli che ha vicino. È una fortuna averlo".

Sulla classifica: "La classifica mi soddisfa, poi siamo tutti ambiziosi e guardiamo avanti, ma abbiamo avuto delle cadute, abbiamo subito sconfitte strane, che venivano dal nulla, dobbiamo guardarci dietro, con un po' di pepe riusciamo a tenere alta l'attenzione".

Sull'incontro con Magnani: "Gli ho detto che per me diventa un grande giocatore se migliora alcune cose che ho detto solo a lui, mi fa piacere quando un giocatore che ho allenato mi viene a salutare, vuol dire che come persona gli ho lasciato qualcosa, poi come allenatore puoi essere capito o meno, per qualcuno sei bravo e per altri scarso".