De Zerbi: "Penso che un tifoso del Sassuolo oggi debba essere orgoglioso della sua squadra"

18.05.2019 23:42 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

E' soddisfatto De Zerbi dopo il pareggio con la Roma: “Sono contento, abbiamo fatto per me una grande partita, creando tante occasioni, abbiamo sempre giocato, penso che i miei giocatori si siano divertiti e la gente anche. Ovviamente gli ultimi dieci minuti la Roma ha alzato la palla e ha gente molto fisica, quindi abbiamo sofferto un po', ma questo è normale considerando i valori delle due squadre”.

Il Sassuolo avrebbe forse potuto vincere: “Se il pareggio ci soddisfa? Non lo so, in generale non se questo campionato ci soddisfa e spero di no perchè si è intravista la possibilità di fare molto di più, anche se si sono visti anche dei limiti, i miei per primi. Di sicuro vedendo la classifica oggi, qualche rimpianto e rammarico ce l'abbiamo, per occasioni create e subite potevamo avere qualche punto in più. Di buono c'è che non ci possiamo rimproverare niente, questa settimana i giocatori sono stati perfetti, si sono allenati come avessimo un obiettivo di vitale importanza, avrebbero potuto sedersi e non l'hanno fatto, e questo è quello che ci porterà a fare il salto di qualità. Lavoreremo allo stesso modo anche questa settimana, perchè contro l'Atalanta dobbiamo fare punti assolutamente se vogliamo chiudere al decimo posto”.

A chi gli chiede se vuole parlare di uno dei suoi giocatori, De Zerbi risponde così: “Voglio parlare del pubblico, voglio ringraziare i tifosi che sono venuti sempre, gli abbonati che ci hanno seguito, ci piacerebbe essere più bravi e portare più gente allo stadio. Magari questo non è il Sassuolo più forte che hanno visto, ma posso assicurare che questa è gente per bene, che ha dato tutto. Abbiamo avuto qualche colpo a vuoto e non sempre la gente si è stretta intorno alla squadra. Ma abbiamo dato tutto, abbiamo chiuso salvi a quattro partite della fine e davanti a noi abbiamo nove squadre più forti per tradizione, storia, pubblico. Penso che un tifoso del Sassuolo oggi debba essere orgoglioso della sua squadra”.

**riproduzione riservata