De Zerbi: "E' mancato un po' di cinismo, ma vado via contento da Lecce"

03.11.2019 17:44 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com

Queste le parole di De Zerbi al termine del match col Lecce, a riportarle tuttomercatoweb.com: "È stata una buona partita, abbiamo creato tanto e giocato bene. Abbiamo preso due gol a causa della bravura degli avversari. Posso imputar poco alla mia squadra, Lapadula ha dribblato Romagna e poi ha segnato; Falco l'ha messa all'incrocio. Noi abbiamo macinato gioco, siamo stati poco cinici, ma il Lecce ha difeso bene. Sono contento della prova di oggi, dispiace andar via senza i tre punti".

Sul Lecce: "Nei primi 6-7 minuti siamo stati nella metà campo del Lecce, ho una grande considerazione della mia squadra e avevo chiesto coraggio. Avremmo potuto perderla sul 2-2 perché ci siamo sbilanciati un po' troppo. Mi è piaciuta la voglia di andare a vincere la partita".

Sulla classifica: "Il Sassuolo è da tanti anni in A, il Lecce ha fatto un miracolo. I giallorossi hanno una società seria, hanno meritato questo palcoscenico. Oggi siamo un po' in difficoltà, anche a causa di qualche infortunio e per l'arrivo in ritardo di qualche giocatore sul mercato. Ma noi non dobbiamo avere paura di sporcarci, servono umiltà e coraggio".

Sull'abbraccio con Liverani: "Io ero esausto, sudo più ora di quando ero calciatore. So cosa vuol dire inculcare il coraggio a una squadra come il Lecce, essendo stato a Benevento: stimo molto Liverani. Vado via contento da Lecce".