De Zerbi e i suoi indizi sul mercato...

22.07.2018 14:30 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 821 volte

Anno di rivoluzione, si dice che questo lo sia per il Sassuolo, e molto lo si deve al nuovo mister, Roberto De Zerbi che ieri, al termine del match contro il Real Vicenza ha dato qualche indizio, neanche troppo velato, sulla rosa che vuole a disposizione per la stagione. "Tra le mansioni dell'allenatore c'è quella di fare delle scelte e io le faccio molto volentieri", ha detto l'ex Benevento, quasi a ribadire che per lui non esistono gerarchie se non le sue, nemmeno quelle che la storia neroverde vorrebbe imporre, guarda a caso Missiroli è per la prima volta messo in discussione. A conferma di quest'ultimo dettaglio, un'altra affermazione del nuovo tecnico: "...Nel primo tempo non c'erano giocatori fuori ruolo, c'erano tutti giocatori nel pieno mentale e fisico perchè di quelli nessuno partirà...". Non una frase da poco, se si considera che gli undici scesi in campo dal primo minuto sono questi: Consigli, Lirola, Lemos, Ferrari, Rogerio, Duncan, Magnanelli, Sensi, Berardi, Boateng, Di Francesco. Spiccano i nomi di Duncan, che qualche settimana fa aveva detto con estrema chiarezza di voler lasciare l'Emilia per una nuova avventura, quello di Sensi, che pareva avere le valigie pronte con destinazione Sampdoria, e di Berardi, che sembrava destinato alla Capitale prima che a Roma si optasse per Malcom. Se questi sono gli incedibili, va da sè che nei subentrati ce ne sono alcuni che invece possono andare, ma chi tra Pegolo, Adjapong, Letschert, Magnani, Dell’Orco, Cassata, Missiroli, Bandinelli, Raspadori, Babacar e Matri? Come si diceva prima il Missile non godrebbe della considerazione di De Zerbi, e i continui arrivi a centrocampo sarebbero un'ulteriore prova, Bandinelli dovrebbe tornare in prestito, per Matri e Babacar il fututo è un'incognita, Carnevali ha definito l'ex Viola incedibile, ma sarà così anche a fronte di una buona offerta?