De Zerbi: "Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare"

22.12.2018 17:33 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Questo il bilancio di De Zerbi dopo il pareggio interno col Torino: “C'è sempre il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. Noi oggi abbiamo fatto la partita che dovevamo, avendo in mano il gioco e mettendo in evidenza le qualità dei nostri calciatori, probabilmente avremmo meritato qualcosa in più. Ma visto che questo è già successo, probabilmente non prendiamo i tre punti perchè non siamo riusciti a conquistarceli con cattiveria, grinta. E' un percorso di crescita, partite come queste a febbraio-marzo le vinceremo, questa è la mia previsione. Parte tutto dalla testa del singolo, perchè i singoli poi fanno il collettivo. Se si guarda la partita son due punti persi, se si guarda chi abbiamo affrontato, allora è un punto preso. Dobbiamo capire come migliorare il primo possibile”.

Sull'espulsione: “Mi sono lamentato per un'ammonizione mancata, senza mancare di rispetto a nessuno, tant'è che sia assistente che quarto uomo non volevamo espellermi, si vede che nella concitazione si è capito qualcosa di diverso”.

Si dice che il Barcellona osservi De Zerbi: “Io qua sto bene, non ho problemi, non mi faccio né film né pensieri che non siano la partita con la Roma”.

Firmerebbe per l'Europa League? “Non firmo per nessun obiettivo, perchè a fare il mio lavoro mi diverto, ho una squadra eccezionale, di giocatori eccezionali e ragazzi perfetti. Ce la giochiamo ogni partita, partiamo 0-0 e c'è un pallone che vogliamo noi perchè, se ce lo abbiamo noi, non ce l'anno gli altri”.

Il 26 il Sassuolo andrà a Roma contro Di Francesco: “Stasera guardo la Roma così cerco di capire che partita sarà, affronteremo una partita contro una squadra sulla carta ancora più forte del Torino, andiamo per provare a vincere. Di Francesco, oltre ad essere un grande allenatore, mi sta simpatico perchè è il padre di un mio calciatore, sento meno la rivalità rispetto ad altre partite”.

**riproduzione riservata