Consigli: "Ho grandissima fiducia in questo Sassuolo"

19.10.2018 16:25 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 137 volte

Il Sassuolo giocherà lunedì sera a Marassi contro la Sampdoria. Andrea Consigli ha parlato oggi in conferenza stampa: “Abbiamo lavorato parecchio in queste due settimane per migliorare la condizione e per sistemare alcune cose. Ci stiamo preparando per affrontare una squadra forte, che gioca bene e insieme da un paio d’anni, è una squadra organizzata e con un’identità precisa”.

La sosta è servita anche per correggere gli errori che hanno portato alle due sconfitte con Milan e Napoli? “Trovare le cose che non sono andate si può, ma siamo all’inizio del percorso col Mister e per il modo che ha di fare calcio era prevedibile qualche difficoltà. Nelle partite con Milan e Napoli i gol subiti sono nati da errori nostri o da situazioni gestite non bene, ma la strada è quella giusta e dobbiamo continuare su questa. C’è in atto un cambiamento significativo nel modo di giocare la partita, di interpretarla, siamo una squadra che contro tutti cerca di fare il proprio gioco, il nostro modo di cercare di far male all’avversario rimane sempre quello con tutti. Facciamo tantissimo possesso palla in allenamento per curare il passaggio, la ricezione del pallone e vedere prima la giocata, abbiamo tanti ragazzi giovani che devono fare un processo di crescita. Siamo una squadra che gioca partendo dal portiere con pressioni anche forti, per cui è normale che ci siano degli errori all’inizio, ma questo non ci deve fare cambiare strada”.

Sugli obiettivi personali: “Spero di giocare ancora tanto, sono ancora relativamente giovane per essere un portiere, sto bene fisicamente, non ho mai avuto grossi infortuni. Sono felice, sono un ragazzo che cerca sempre di migliorare e crescere, questo nuovo modo di giocare mi stuzzica perché è diverso, mi si chiedono cose diverse e questo mi piace. Anche con Di Francesco c’era uno sviluppo dal basso e una linea alta, ma con De Zerbi il modo di giocare è diverso, mi piace perché mi fa vivere tutti i minuti della partita in maniera attiva e propositiva, e ho un preparatore dei portieri che mi aiuta in questo”.

Il Sassuolo ha iniziato il campionato andando ben oltre le aspettative: “Da un lato sono felice, dall’altro un po’ dispiaciuto perché potevamo raccogliere qualcosina in più, ho un’altissima considerazione della mia squadra, ci sono tantissimi ragazzi giovani ma hanno altissima qualità, il Mister è bravo a tener dentro tutti, ho grande fiducia e sono convinto che se prendiamo coscienza delle nostre qualità possiamo fare bene. Tornare in Europa? Vedremo, siamo ancora all’inizio, abbiamo dimostrato di avere un’identità precisa e l’abbiamo assimilata in pochissimo tempo e già questo è tanto. Ci sono delle cose limare. Vedremo quando riusciremo a fare il salto di qualità”.

Alla Samp l’ex Defrel sta facando benissimo: “Sappiamo le qualità di Greg, quanto sia forte, speriamo non capiti in una giornata troppo felice. Audero? Non l’ho seguito molto, sono contento che un ragazzo giovane come lui stia facendo bene, ma ero sicuro che una squadra organizzata come la Samp potesse aiutare un portiere con delle qualità”.