Bucchi in vista della Tim Cup: "Siamo carichi e motivati"

 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 358 volte

Parte ufficialmente domani sera la nuova stagione del Sassuolo, che ospita lo Spezia al Mapei Stadium per il terzo turno preliminare di Tim Cup. Alla guida dei neroverdi il nuovo mister Cristian Bucchi:  “Più che emozionato sono carico – le parole del tecnico in conferenza stampa - abbiamo fatto un ottimo precampionato, nel conoscerci reciprocamente, ho proposto il mio pensiero, che non si discosta molto da quello che ho notato qui. Non siamo ancora al 100 % ma siamo cresciuti in condizione fisica e nel modo di tenere il campo. Domani giocheremo per qualificarci, sono carico e motivato come credo che lo siano i ragazzi”.

Nell’amichevole contro la Cremonese disputata due giorni fa mancavano pedine importanti: “Peluso e Magnanelli saranno a disposizione, probabilmente non ci sarà Duncan perché ha avuto un affaticamento muscolare dopo la Cremonese, le partite sono ravvicinate e non voglio correre rischi, visto che siamo stati bravi a non perdere pezzi per strada finora, preferisco averlo da martedì in vista del Genoa. Per il resto non penso al Campionato, penso alla Tim Cup, è una grande competizione, dobbiamo avere l’ambizione di arrivare in fondo, per cui vogliamo assolutamente passare il turno. Mi piace che i ragazzi abbiano tutti l’ambizione e anche la presunzione di sentirsi tutti titolari, per mettermi in difficoltà e farmi tornare sui miei passi, ci sarà spazio per tutti. La formazione ad oggi non la dico, non è corretto adesso dar vantaggio agli avversari, ci saranno momenti in cui i giocatori lo sapranno qualche giorno prima per dare responsabilità ad alcuni di loro e altri in cui anche i ragazzi sapranno poco prima se giocheranno o no. Al posto di Duncan possono giocare tutti, io non vedo ruoli fissi a centrocampo, le scelte vengono fatte in base a come stanno i miei giocatori in primis, e poi a seconda dell’avversario”.

Vietato sottovalutare l’avversario: “Lo Spezia è una squadra che ha cambiato allenatore, modulo, credo avranno ambizioni importanti, ha vinto largamente al turno precedente, sarà una partita dura, ma arriviamo anche noi con la carica emotiva giusta”.

Il calciomercato chiude tra una ventina di giorni, ma Bucchi non si aspetta sorprese: “Credo che siamo una squadra ben assortita, la volontà mia e della società è che rimangano tutti, tranne qualche ragazzo che qui ha poco spazio e avrà la possibilità di andare a crescere.  Anche Antei credo andrà a giocare altrove perché sta trovando meno spazio. Probabilmente arriverà un terzino sinistro, perché senza Dell’Orco siamo un po’ risicati. Per il resto credo che siamo una squadra ben miscelata”.

** riproduzione riservata