Babacar: "Sono qui per volare insieme al Sassuolo"

01.02.2018 13:40 di Valentina Spezzani Twitter:  articolo letto 367 volte

Il rinforzo dell'ultimo giorno di mercato del Sassuolo è Babacar, presentato oggi alle 13.15 nella sala stampa dello Stadio Ricci, alla presenza di Giovanni Carnevali.

“Al di là del dare il benvenuto a Babacar, vorrei spendere una parola per un vostro collega, un nostro amico e un tifoso del Sassuolo – le parole dell'ad - esprimiamo le nostre condoglianze alla famiglia, quanto accaduto ci lascia senza parole. Tornando a Babacar, conosce bene la nostra terra, vista la sua storia a Modena. Era il nostro obiettivo principale, volevamo rinforzare l'attacco, sapevamo sarebbe stato difficile portarlo qui ma grazie al lavoro di Guido Angelozzi ce l'abbiamo fatta. Siamo riusciti a completare con lui l'organico della squadra”.

La parola al giocatore: “E' stato molto facile scegliere il Sassuolo, conosco questa realtà, ha tanti talenti, tanti ragazzi che hanno voglia di giocare e dimostrare. Venire qui era la scelta migliore che potessi fare”.

L'esplosione di Babacar era attesa ma ancora non c'è stata: “E' mancata perchè, dopo la mia esperienza a Modena, a Firenze ho sempre avuto davanti attaccanti voluti dal mister, io ero una scelta della società. Ma ora ho l'opportunità di dimostrare e devo farlo”.

Lasciare Firenze non è stato facile: “Mi dispiace tantissimo lasciare casa dopo undici anni, non è stato facile, ma un certo punto della vita bisogna fare scelte da professionista per andare a giocare e dimostrare. Ora che sono qui, sono certo di fare tante belle cose con il Sassuolo. Il ricordo migliore? La mia prima in Viola contro il Genoa, è indimenticabile, e la porterò con me tutta la vita”.

Giocare con continuità potrebbe valere un biglietto per il Mondiale col Senegal: “Il Mondiale è un sogno, ma il mio primo obiettivo è rilanciare la mia carriera e aiutare la squadra a raggiungere i suoi obiettivi. Sono qui per dimostrare qualcosa, ma insieme ai compagni, da solo non si fa nulla”.

Sulla sfida di domenica: “Sappiamo che la Juve è una grandissima squadra, ma qui ci sono giocatori che hanno voglia di dimostrare, daremo il massimo fino all'ultimo minuto”.

**riproduzione riservata