Primavera: pareggio nel finale a Vinovo

01.04.2019 20:56 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

JUVENTUS-SASSUOLO 1-1

Marcatori: 61' Raspadori (S), 96' Bandeira (J)

Juventus (4-2-3-1): Israel; Oliveira Rosa (80' Frederiksen), Capellini, Gozzi, Anzolin; Morrone, Fagioli; Monzialo (80' Ahamada), Petrelli (69' Markovic), Sene (69' Bandeira); Olivieri.

A disp.: Loria, Boloca, Francofonte, Pereira Serrao, Leone, Penner, Pinelli, Di Francesco.

All.: Francesco Baldini.

Sassuolo (4-3-3): Turati; Sernicola, Pilati, Perazzolo, Aurelio; Viero (77' Masangu), Marginean (77' Artioli), Ahmetaj; Brignola (66' Pellegrini), Raspadori, Oddei.

A disp.: Campani, Fiorini, Bellucci, Ferraresi, Merli, Giordano, Manzari, Mattioli.

All.: Francesco Turrini.

Arbitro: Andrea Colombo di Como.

Assistenti: Domenico Palermo di Bari e Michele Falco di Bari.

Note: ammoniti 63' Brignola (S), 87' Sernicola (S). Pt 1' di recupero, St 5' di recupero. Angoli 11-1.

Il Sassuolo pareggia 1-1 a Vinovo contro la Juventus con un gol subito in pieno recupero che manda in fumo la possibilità di guadagnare tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Il primo tempo è equilibrato, entrambe le formazioni hanno diverse opportunità per sbloccare il match. La prima occasione è dei neroverdi: al 12' progressione di Oddei che si porta in area e calcia da posizione defilata sulla sinistra, Israel para in due tempi. Al 19' risponde la Juve con una conclusione potente dal limite di Sene, bravissimo Turati a respingere in corner. Al 34' Raspadori tenta il calcio a giro, ma la palla finisce sul fondo. Tre minuti dopo è Fagioli a rendersi pericoloso dal vertice dell'area con una conclusione che termina di poco alta sulla traversa. Poco prima dell'intervallo è ancora Raspadori a cercare il gol, prima con una conclusione centrale parata da Israel e poi con un insidioso tiro cross. Le squadre vanno a riposo sullo 0-0. La ripresa inizia in sostanziale equilibrio. Al 55' Oddei ha l'occasione dell'1-0 ma il portiere bianconero respinge. Al 60' filtrante di Olivieri per Petrelli, ma arriva prima Turati. Il fronte si capovolge subito, con Brignola che viene fermato al limite dell'area, Ahmetaj recupera palla e serve Raspadori, che si gira e incrocia sul secondo palo, nulla da fare per Israel e Sassuolo in vantaggio. Al 67' la Juve si divora il pareggio, Viero sbaglia il disimpegno regalando palla all'avversario, Petrelli a tu per tu con Turati gli calcia addosso. All'84' il subentrato Pellegrini ha l'occasione del raddoppio, ma non trova la porta. All'88' Turati compie l'ennesima prodezza parando in due tempi una pericolosissima punizione dei padroni dei casa. L'estremo difensore neroverde si supera al 95' spostando da sotto la traversa un tiro dalla distanza di Frederiksen ed è corner. Ed arriva la doccia fredda, perchè dalla bandierina di sinistra la palla arriva in area e Bandeira la mette in porta, è l'ultima azione del match. Il prossimo impegno del Sassuolo, al momento a quota 23 in classifica, sarà domenica 7 aprile alle 10 al Ferrarini di Castellarano contro l'Udinese.

**riproduzione riservata