La Primavera non esce dal tunnel, ko con la Juve

26.10.2019 14:57 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

JUVENTUS-SASSUOLO 2-1

Reti: 24' Sene (J), 42' Petrelli (J), 70' Manzari (S).

Juventus (4-4-1-1) Isreal; Leo, Dragusin, Gozzi, Anzolin; Bandeira, Ranocchia (75' De Winter), Leone, Sene (81' Abou); Stoppa (66' Gerbi); Petrelli (66' Da Graca).

A disp.: Garofani, Raina, Vlasenko, Verduci, Salducco, Penner, Chibozo.

All.: Lamberto Zauli.

Sassuolo (4-3-3): Russo; Saccani (74' Shiba), Pilati, Bellucci, Aurelio; Marginean, Steau (69' Simonetta), Ahmetaj (46' Mercati); Oddei (69' Pinelli), Manzari, Pellegrini (46' Ripamonti)

A disp.: Vitiello, Nagy, Midolo, D'Alessio, Artioli, Martini.

All.: Francesco Turrini.

Arbitro: Cristian Cudini di Fermo.

Assistenti: Alessandro Maninetti di Lovere e Pietro Lattanzi di Milano.

Note: ammonito 71' Da Graca (J). Pt 1' di recupero, St 5' di recupero. Angoli 5-3.

Il Sassuolo torna da Torino a mani vuote e incassa la quinta sconfitta stagionale rimanendo in fondo alla classifica. Nel primo tempo è la Juventus a prevalere. Al 18' Stoppa calcia da sinistra per Petrelli sul secondo palo, l'attaccante bianconero calcia in porta, Russo si fa trovare pronto. Due minuti dopo risponde Oddei con un sinistro a giro dal limite dell'area, la sfera finisce di poco oltre la traversa. La Juve passa in vantaggio al 24' con Sene bravo a insaccare il cross di Stoppa. Al 40' il Sassuolo va vicino al pareggio con un incornata da Pilati, pescato in area da un traversone perfetto di Manzari. Gol sbagliato, gol subito: al 42' Petrelli approfitta dell'uscita di Russo e con un tocco morbido dal limite segna il 2-0 a porta vuota. Nella ripresa Turrini fa entrare subito forze fresche, Mercati e Ripamonti prendono il posto di Ahmetaj e Pellegrini. È una mossa che sembra funzionare, il Sassuolo prende coraggio e costringe i padroni di casa a difendersi. Al 70' Pinelli, in campo da pochi secondi, si porta sul fondo e crossa al centro, Manzari c'è e batte Israel riaprendo la partita. All'85' Aurelio riparte, si accentra e serve ancora Manzari che conclude in porta dal limite, costringendo il portiere avversario ad allungarsi sulla destra e a respingere in corner. È l'ultima azione pericolosa del match, che si conclude sul 2-1 dopo 5' di recupero. I neroverdi saranno impegnati mercoledì alle 14.30 nel secondo turno di Primavera Tim Cup contro il Bologna e sabato prossimo alle 17 nella sfida interna di campionato contro il Pescara.

**riproduzione riservata