Gattuso: "Siamo in involuzione, testa bassa e lavorare"

02.03.2019 21:05 di Valentina Spezzani Twitter:    Vedi letture

Il Milan ha agguanto il terzo posto: “Siamo contenti, ci teniamo la classifica, ma ci sono ancora 36 punti a disposizione – commenta Rino Gattuso in sala stampa a San Siro - A livello tecnico da Empoli in poi non stiamo attraversando un buon momento, stiamo facendo bene in fase difensiva, ma a livello qualitativo dobbiamo fare molto ma molto di più, perchè se no si può perdere, oggi siamo stati anche fortunati. I tifosi dobbiamo ringraziarli, ma dobbiamo volare bassi, a me e allo staff tecnico il dovere di capire il motivo di questa involuzione, abbiamo fatto non uno ma due passi indietro. Bisogna vivere meglio la quotidianità di tutti i giorni e la partita, ci sono giocatori che hanno tirato la carretta per 10-11 partite di fila, e poi gli avversari ci hanno studiato. A volte la stiamo vivendo con apprensione, è un periodo che ci sta andando bene, ma abbiamo il dovere di fare qualcosa in più. Bisogna guardare avanti e giocare meglio le partite che verranno. In questo momento il Sassuolo era la squadra più difficile da affrontare, perchè palleggiano benissimo, hanno un allenatore che fa giocare bene la squadra, abbiamo sofferto Berardi e Boga. Dobbiamo essere bravi a capire come andare a ricevere, come pressano gli avversari, come preparano la partita contro di noi, non è una questione fisica”.

La corsa al terzo posto può aver frenato a livello mentale: “L'entusiasmo dei tifosi se non sai gestirlo ti porta apprensione, siamo una squadra giovane, l'emozione può fare brutti scherzi ma sono esperienze che ci possono servire. La classifica dice che non puoi sbagliare e anche questo può mettere pressione”.

**riproduzione riservata